“Con Wow Machine la ripartenza è assicurata” parola di Francesco Minniti

Difficilmente le palestre, e a maggior ragione i loro proprietari, si scorderanno del periodo nero appena passato per causa del Covid-19. Il nostro paese, passo dopo passo sta ripartendo, e Francesco Minniti, interpellato telefonicamente, ha deciso di raccontarci la sua esperienza.

Francesco, proprietario della “Palextra” di Borgo Ticino, ci ha confessato che era da tempo alla ricerca di un nuovo distributore per la sua palestra e la Wow Machine, trovata sul web, è stata in assoluto la scelta migliore.

Ecco di seguito la sua intervista:

  • Come hai scoperto l’esistenza di Witway e della Wow Machine?

Partiamo dal presupposto che ero già a conoscenza di macchine di questo tipo e facendo una ricerca sul web mi sono imbattuto su Witway e la sua splendida macchina. L’eleganza e la semplicità nell’utilizzo sono due aspetti importantissimi.

  • Stiamo uscendo tutti da un periodo durissimo, lo è stato chiaramente anche per le palestre. La Wow Machine in tal senso è stata un aiuto importante per far ripartire il tuo centro?

Io, come tutti i miei colleghi, non ci dimenticheremo di questo periodo, ma stiamo ripartendo e la Wow Machine in tal senso ci sta dando una grossa mano! E’ un aiuto economico importante sia per le palestre sia per i clienti che, a prezzi veramente ridotti, usufruiscono di un ottimo prodotto.

  • Quali sono le caratteristiche della macchina che ti hanno colpito? Perchè la consiglieresti ai tuoi colleghi?

Ci sono miliardi di motivazioni per cui la consiglierei, ma dovrei tenervi al telefono tutta la giornata! Scherzi a parte prima, con i classici distributori automatici a moneta, eravamo sommersi dalla plastica cosa che ora non accade più. Inoltre ogni cliente adesso è autonomo, la macchina non si blocca mentre eroga le bevande e questo rende il tutto più scorrevole.

Francesco infine chiude la sua intervista parlandoci delle borracce in tritan personalizzabili. “Queste borracce sono veramente uniche, oltre alla possibilità di essere personalizzate mi ha colpito il materiale con cui sono fatte!”

(Una delle borracce personalizzate presenti nella “Palextra” di Francesco)

Mattia Baldani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *